Osservatorio

osservatorio AIC pittogrammaosservatorio AIC logo

PENSIONI "D’ORO"E CONTRIBUTO DI SOLIDARIETÀ

Visualizza

Sia consentito ad un “pensionato d’oro”  dissentire dalle tesi del collega Stefano Maria Cicconetti (Il rinnovo del contributo di solidarietà sulle pensioni: una più che probabile violazione del giudicato costituzionale, in Osservatorio costituzionale, gennaio 2014) circa la incostituzionalità della norma (art. 1, comma 486, della legge n. 147 del 2013) che ha imposto, dal 2014 e per tre anni, un “contributo di solidarietà” crescente a carico delle pensioni che superano certe soglie (precisamente del 6, del 12 e del 18%, sulle quote di pensione superiori, rispettivamente, a 90.000,  128.000 e  193.000 euro lordi circa all’anno).
Intanto, qui non siamo di fronte al tentativo del legislatore di riprodurre sostanzialmente norme dichiarate incostituzionali e destinate a regolare le stesse fattispecie già disciplinate da queste, con violazione del giudicato costituzionale. Infatti il nuovo contributo non colpisce le pensioni erogate negli anni in cui venne applicato il precedente contributo, scomparso per effetto della sentenza della Corte n. 116 del 2013, ma solo le pensioni erogate a partire dal 2014, per tre anni. Qui siamo, semmai,  in presenza della riproposizione per il futuro di un forma di imposizione analoga a quella giudicata illegittima nella precedente occasione.
La norma potrebbe dunque considerarsi illegittima se si ritenesse che valgano nei confronti della stessa gli stessi profili di illegittimità costituzionale che secondo la sentenza n. 116 del 2013 affliggevano il precedente contributo. Non quindi una illegittimità “automatica” e scontata, ma una subordinata, in primo luogo, ad una conferma piena degli argomenti utilizzati dalla Corte per censurare la precedente disciplina (escludendo dunque anche possibili ripensamenti della Corte stessa), e, in secondo luogo, alla condizione che questi argomenti risultassero pienamente applicabili alla nuova fattispecie.

NUMERO E ARGOMENTI:    

Cerca nel sito

I siti AIC

Osservatorio

Ultimo fascicolo

Osservatorio AIC Fascicolo 6 2019

Newsletter dell'Osservatorio AIC

Per ricevere periodicamente aggiornamenti sulle nostre novità.
Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy.
banner cacuccied
banner giappichelli
banner
banner
banner

L'Associazione Italiana dei Costituzionalisti è iscritta al Registro degli Operatori della Comunicazione a far data dal 09.10.2013 con n. 23897.
La rivista Osservatorio costituzionale è ivi registrata ai sensi dell'art. 16 della legge n. 62 del 2001. Direttore responsabile dell'Osservatorio costituzionale è il Prof. Massimo Luciani. Direttori scientifici dell'Osservatorio costituzionale sono il Prof. Giorgio Grasso e la Prof.ssa Anna Maria Nico.


ilmiositojoomla.it