Osservatorio

osservatorio AIC pittogrammaosservatorio AIC logo

IL MUTAMENTO DI SESSO IMPONE LO SCIOGLIMENTO DEL VINCOLO MATRIMONIALE? LA QUESTIONE IN UNA RECENTE ORDINANZA DI RIMESSIONE DELLA CORTE DI CASSAZIONE

Visualizza

 

Con ordinanza n. 14329/2013, depositata il 6 giugno u.s. (Pres. Luccioli, Est. Acierno), la prima Sezione Civile della Corte di Cassazione ha sollevato questione di legittimità costituzionale in riferimento agli articoli 2 e 4 della legge n. 164 del 1982 nella parte in cui prevedono, come conseguenza automatica della pronuncia di rettificazione di attribuzione di sesso, lo scioglimento ex lege del vincolo matrimoniale, a prescindere dalla volontà contraria dei coniugi e da un’autonoma pronuncia giurisdizionale.
Nel caso di specie, facendo seguito alla sentenza del 30 giugno 2009 con la quale il Tribunale di Bologna autorizzava la rettificazione di sesso, l’ufficiale di stato civile del Comune di Finale Emilia annotava, a margine dell’atto di matrimonio, l’avvenuta cessazione degli effetti civili dello stesso, sulla base della previsione dell’art. 4, l. n. 164 del 1982 (nella formulazione anteriore all’abrogazione intervenuta per effetto dell’art. 36 del D. lgs n. 150 del 2011) ai sensi del quale «La sentenza di rettificazione di attribuzione di sesso [...] provoca lo scioglimento del matrimonio o la cessazione degli effetti civili conseguenti alla trascrizione del matrimonio celebrato con rito religioso».

banner cacuccied
banner giappichelli
banner
banner
banner

L'Associazione Italiana dei Costituzionalisti è iscritta al Registro degli Operatori della Comunicazione a far data dal 09.10.2013 con n. 23897.
La rivista Osservatorio costituzionale è ivi registrata ai sensi dell'art. 16 della legge n. 62 del 2001. Direttore responsabile dell'Osservatorio costituzionale è il Prof. Massimo Luciani. Direttori scientifici dell'Osservatorio costituzionale sono il Prof. Giorgio Grasso e la Prof.ssa Anna Maria Nico.


ilmiositojoomla.it