Osservatorio

osservatorio AIC pittogrammaosservatorio AIC logo

Cass. sez. pen. 19 settembre 2012 n. 46340

Visualizza

CORTE DI CASSAZIONE – Quinta sezione penale – Sentenza 19 settembre 2012 n. 46340 – Pres. Zecca – Est. Marasca – P.M. Cedrangolo – imp. Pollari Nicolò ed altri.

Segreto di Stato – Portata – Natura straordinaria – Conseguenze – Apposizione solo in casi straordinari. (cod. proc. pen., artt. 202 e 256; l. 3 agosto 2007, n. 124, artt. 39 ss.).
Segreto di Stato – Apposizione tardiva – Conseguenze – Notizie già acquisite legittimamente – Inutilizzabilità – Non sussiste. (cod. proc. pen., art. 202; l. 3 agosto 2007, n. 124, art. 39 ss.)
Art. 39 comma 11, l. n. 124 del 2007 - Ordine costituzionale - Significato - Principio fondamentale - Portata - Riflessi sull’organizzazione statale - Sussistono - Nesso con l’art. 2 Cost. - Conseguenze - Tutela dei diritti inviolabili. (Cost., art. 2; l. 3 agosto 2007, n. 124, art. 39 co. 11).

E’ ammissibile il ricorso al segreto di Stato solo in casi straordinari, dal momento che esso costituisce un vulnus per il corretto dispiegarsi della vita democratica, fondata sulla trasparenza e sulla conoscenza da parte dei cittadini delle decisioni e degli atti di governo (1).
L’apposizione del segreto di Stato, intervenuta successivamente alla legittima acquisizione, da parte dell’autorità giudiziaria, delle notizie cui lo stesso si riferisce, non ne determina l’inutilizzabilità ai fini del giudizio (2).
L’ordine costituzionale, a cui allude l’art. 39 comma 11, l.  n. 124 del 2007 per vietare che su fatti eversivi di esso possa essere apposto il segreto di Stato, attiene a quei principi fondamentali che formano il nucleo intangibile destinato a contrassegnare la specie di organizzazione statale, cui si è voluto dar vita, e che sono contenuti, prevalentemente, nei primi cinque articoli della Costituzione, la cui norma chiave è quella prevista dall’art. 2, che riconosce e garantisce i diritti inviolabili sia del singolo sia delle formazioni sociali (3).


(Omissis)
CONSIDERATO IN DIRITTO.
(Omissis)
24 I. Segreto di Stato.
24.1. Premessa.
I problemi relativi alla opposizione/apposizione/conferma del segreto di Stato sono stati affrontati in entrambi i gradi di giudizio ed hanno costituito oggetto di cinque conflitti di attribuzione sollevati dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dagli Uffici giudiziari milanesi - Procura della Repubblica e Tribunale - e risolti dalla Corte Costituzionale con sentenza n. 106 del 2009.
Molti ricorrenti, come puntualmente riportato in narrativa, hanno sottoposto al vaglio di questa Corte questioni concernenti l'estensione del segreto secondo le statuizioni della Corte Costituzionale e delicati problemi interpretativi dell'art. 202 cod. proc. pen. e della L. n. 124 del 2007, applicabile agli imputati per gli aspetti procedurali e per quelli sostanziali più favorevoli.
 

Cerca nel sito

I siti AIC

Osservatorio

Ultimo fascicolo

Osservatorio AIC Fascicolo 4 2019

Newsletter dell'Osservatorio AIC

Per ricevere periodicamente aggiornamenti sulle nostre novità.
Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy.

Altri contributi

banner cacuccied
banner giappichelli
banner
banner
banner

L'Associazione Italiana dei Costituzionalisti è iscritta al Registro degli Operatori della Comunicazione a far data dal 09.10.2013 con n. 23897.
La rivista Osservatorio costituzionale è ivi registrata ai sensi dell'art. 16 della legge n. 62 del 2001. Direttore responsabile dell'Osservatorio costituzionale è il Prof. Massimo Luciani. Direttori scientifici dell'Osservatorio costituzionale sono il Prof. Giorgio Grasso e la Prof.ssa Anna Maria Nico.


ilmiositojoomla.it