Osservatorio

osservatorio AIC pittogrammaosservatorio AIC logo

IMU, "PATRIMONIALE", COSTITUZIONE E AUTONOMIE TERRITORIALI: QUALCHE OSSERVAZIONE COMPARATIVA

Visualizza

 

1. Introduzione

Il decreto-legge n. 201 del 6 dicembre 2011, convertito con modificazioni nella legge 22 dicembre 2011, n. 214, può avere forse “salvato l’Italia”, con il concorso di altri fattori, ciò che dirà il tempo, ma segna la più plateale presa d’atto del cataclisma finanziario e speculativo che ha aggredito il Paese a partire dalla tarda primavera del 2011, facendo esplodere la crisi dello spread, espressione con cui si intende ora quello specifico indicatore che è dato dal differenziale tra i rendimenti dei titoli di Stato decennali italiani e quelli della Germania federale sul mercato secondario, e che quindi rappresenta un termometro, indiretto  ma secondo gli esperti pur sempre di grande significato, delle variazioni di spesa che uno Stato deve sopportare per onorare o “servire” il proprio debito. L’evento fu dirompente sia per la portata delle misure che in quella “manovra” furono adottate – e che in realtà andarono solo ad aggiungersi ad altre prese nei mesi precedenti – sia, e soprattutto, per il fatto che le misure “salva Italia”, non fossero bastate quelle precedenti, possono aver segnato non solo il passaggio di consegne anticipato da un esecutivo a un altro, ma la cesura di un ciclo politico, ben al di là delle sorti personali di chi lo ha incarnato come protagonista e come antagonista, cesura che non richiede qui di essere sottolineata (mentre quelle misure di per sé non avrebbero ottenuto, per i conti pubblici, il risultato che hanno ottenuto – a sua volta, si teme, non sufficiente – se non fossero state il simbolo, e a loro volta non avessero simboleggiato, quella discontinuità politica).
 

NUMERO E ARGOMENTI:    
banner cacuccied
banner giappichelli
banner
banner
banner

L'Associazione Italiana dei Costituzionalisti è iscritta al Registro degli Operatori della Comunicazione a far data dal 09.10.2013 con n. 23897.
La rivista Osservatorio costituzionale è ivi registrata ai sensi dell'art. 16 della legge n. 62 del 2001. Direttore responsabile dell'Osservatorio costituzionale è il Prof. Massimo Luciani. Direttori scientifici dell'Osservatorio costituzionale sono il Prof. Giorgio Grasso e la Prof.ssa Anna Maria Nico.


ilmiositojoomla.it